Palextra Store - prodotti per anime sportive

×
 x 

Carrello vuoto
Shopping cartCarrello vuoto

SHOP

facebookgoogle plus

Newsletter PaleXtra

captcha 

Magazine paleXtra

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Accesso
    Login Modulo Login

TNatura Conegliano Cross Duathlon Sprint 2015

Inviato da il in Magazine
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 1241
  • 0 Commenti
  • Iscriviti a questo post
  • Stampa

Non capita tutti i giorni di vedere un fiume di atleti tra vigneti ed ulivi. Questo singolare colpo d’occhio è la fotografia del TNatura Cross Duathlon di Conegliano “Tra colli e vigne”.

I 250 duathleti hanno affrontato questo percorso davvero rurale che ha dato spazio a tutte le categorie d’età, lasciando spazio anche a chi si è cimentato per la prima volta con la multi-disciplina.

Ad evidenziare il proprio impegno nel coltivare i talenti dei futuri campioni è stata la Silca Ultralite di Vittorio Veneto, che ha riempito il podio nella categoria Esordienti con i propri atleti, Matilde Dal Mas, Eleonora Biz e Sofia Tonon e ha conquistato altri ottimi piazzamenti in tutte le categorie giovanili.

Tra gli Youth B, da segnalare l’oro di Federico Spinazzè (Silca Ultralite Vittorio Veneto)., in testa sin dalla prima fase di gara e successivamente in grado di accumulare vantaggio padroneggiando splendidamente la mountain bike. Tra gli Youth A spicca invece un caparbio Filippo Pradella (Silca Ultralite Vittorio Veneto).
Nelle gare femminili Giorgia Rigoni (Altopiano 7C Triathlon) vince la categoria Youth A. La bellunese Matilde Bolzan (Winnerbike) conquista l’oro Youth B, mentre la piazza d’onore viene conquistata dall’atleta di casa Erica Mazzer (Silca Ultralite Vittorio Veneto).

Chiusa la mattinata, il primo pomeriggio ha visto partire gli adulti. Il padovano Marco Panzavolta (Padovanuoto) ha subito imposto il proprio ritmo: già primo in zona cambio, ha accumulato ulteriore vantaggio sui pedali. Dopo due giri su tre, affrontando i saliscendi del percorso, l’atleta è stato incalzato da Andrea Bravin che ha però non è riuscito a capitalizzare: nell’ultima frazione in corsa Panzavolta era solo ed ha chiuso in 1h02’08’’. Medaglia d’argento a Bravin e bronzo per Davide Gabardo (Cus Trento).

A fine gara, il campione si è detto divertito dell’esperienza e convinto che a fare la differenza, in questo tracciato, sia la prova su due ruote.

Il primato femminile è stato più conteso: dopo la frazione a piedi, davanti a tutti in zona cambio si è presentata la bellunese Annalisa Bertelle (Padovanuoto), tallonata in breve tempo da Martina Donner. Dopo pochi chilometri in mountain bike è avvenuto il sorpasso, che rivela l’esperienza dell’atleta austriaca nel "downhill". Le prime due posizioni sono rimaste immutate fino all’arrivo e il podio è stato completato dalla junior Anita Pantaleoni (Triathlon Treviso).

La vincitrice è affezionata a questo percorso immerso nella natura e non nasconde quanto la frazione in mountain bike la favorisca.

0

Commenti

  • Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

Lascia il tuo commento

Ospite
Ospite Martedì, 19 Settembre 2017